Tutto sulle opzioni binarie, come funzionano e differenze tra i vari tipi

Cosa sono le opzioni binarie ?

Cosa sono le opzioni binarie ?

Investire in opzioni binarie non è un gioco e per questo è bene capire sin da subito con cosa abbiamo a che fare. Eccovi una guida per scoprire come funzionano nel dettaglio tutti i tipi di opzioni che troviamo disponibili presso i broker di trading online di questo genere, con la dovuta specifica delle differenze nel funzionamento e quando è bene sceglierne una tipologia piuttosto che un’altra.

Come funzionano le opzioni binarie

L’investimento in opzioni binarie ha un funzionamento piuttosto elementare per ciò che riguarda il meccanismo. Basta scegliere un mercato tra i tanti disponibili (i più noti sono quello azionario e il Forex, oltre agli indici e alle materie prime), magari secondo una strategia che studia il fenomeno della volatilità, molto interessante per selezionare sempre i mercati che offrono maggiori possibilità di rendimento, per poi effettuare una determinata previsione – ne esistono di diversi tipi, come vedremo più in fondo in questa guida – con una scadenza ben precisa, al termine della quale l’utente si aggiudicherà tutta la posta in palio (con le opzioni binarie standard si arriva all’incirca all’80% dell’importo investito) oppure in caso avverso perderà l’investimento iniziale.

Insomma, nulla di complicato, ma un rischio non da poco che può arrecare danni evidenti qualora non si entri subito nel meccanismo. Sappiate che le opzioni non sono per nulla equiparabili al gioco d’azzardo e bisogna procedere con la testa e con le giuste competenze, perciò investendo soltanto dopo aver appreso le basi teoriche ed aver studiato a fondo le strategie più diffuse, si andrà incontro ad una continuità di profitto capace di rendere il trading una fonte di guadagno tutt’altro che trascurabile. Basta non avere fretta di iniziare ad operare con soldi reali e fare prima pratica con un conto demo per testare quanto appena appreso.

Tutti i tipi di opzioni binarie

top-option-bonus2500-300250

Dopo aver visto gli argomenti generici dal mondo delle opzioni binarie, passiamo ora a quali sono i tipi di strumenti con i quali avrete spesso a che fare, visto che i broker sono sempre più propensi ad offrire tante varianti di investimento per andare incontro alle esigenze dei trader, in cerca di libertà nella scelta delle previsioni da effettuare.

Le opzioni binarie più diffuse e semplici da usare sono le Alto/Basso, il cui utilizzo è immediato da intuire, ma anche in questo caso bisogna fare attenzione a non perderci la mano, perché dietro ogni previsione deve esserci un motivo strategico o comunque dovuto a particolari avvenimenti. Il trader sarà banalmente chiamato a prevedere un rialzo o un calo di prezzo nell’orizzonte temporale considerato per l’investimento, con la possibilità, dunque, di guadagnare anche in caso di perdita di valore dell’asset.

Tra le più frequenti sui broker ci sono anche le opzioni binarie Tocca/Non Tocca, dove l’utente dovrà dire se un particolare importo verrà o meno toccato dal prezzo del bene tra l’inizio e la fine dell’investimento. Può bastare, dunque, un semplice “tocco” per sancire il nostro successo. Nel caso delle opzioni ad intervallo, terzo genere che vi introduciamo, potremo invece considerare un range di valori, sperando che l’asset si assesti al suo interno al momento della chiusura della sessione di trading che abbiamo avviato.

Chiudiamo le opzioni binarie scala, un altro tipo molto importante di strumenti per il trading online. In questo caso le possibilità di profitto non sono uniche come quelle viste finora (vinci la posta in palio o perdi tutto), dal momento che ci sono diversi obiettivi da centrare, ciascuno dei quali determina un certo livello di guadagno. Queste opzioni sono particolarmente note per i rendimenti massimi raggiungibili, che in casi estremi possono arrivare perfino al 1.500% sull’investimento iniziale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*